La compartecipazione della Causa Formale nello strumento “Matrice Dinontorganica”.

La compartecipazione della Causa Formale nello strumento “Matrice Dinontorganica”.

La Matrice ripropone graficamente e in modo necessario la causa formale che compenetra necessariamente tutte le altre cause. Si apre così la strada all’unico indice.

1- la Matrice è esplicitazione dell’Assoluto

Lo strumento Matrice Dinontorganica Operativa è costruita sull’assunto che l’Assoluto sia forma di tutti gli elementi che compongono l’organismo di secondo grado.2018,MatrieéCausaFormale_html_d18ab63b0fe8cf34

E del resto è logico ed evidente, poiché la forma di un organismo è la vita: ogni sua parte deve poter godere della forma viva1.

2- L’Assoluto si esprime  nella storia con   parti vive

Chi gode della forma  dinamica viva in senso dinamico è vivo . Infatti, l’umanità esiste in quanto la sua prassi sa incarnare la forma vitale e vitalmente operante e conseguente l’economia industriale (materia dell’umanità) esiste in quanto accetta l’umanità come sua forma viva vitalmente operante 2 .

2018,MatrieéCausaFormale_html_a3002c3bbc92aed7

É evidenza e una necessità ontologica anche il fatto che la prassi dell’umanità debba essere vitale e vitalmente operante: in caso contrario non esisteremo come persone

3- il dinamismo delle parti che fa storicizzare la causa formale  viene espresso attraverso i piani dell’essere .

Proprio perché il dinamismo organico è necessità per l’esistenza stessa 3 di umanità ed economia industriale, la traduzione della causa formale DINAMICA (in verde oliva) nella Matrice Dinontorganica Fenomenica viene operata piani dell’essere dinamici (in giallo) che garantiscono l’esistenza, piani dell’essere (appunto) della FORMA VIVA (o Assoluto o causa formale). Questa struttura organica costruita con i piani dell’essere è lo scheletro portante della Matrice.

4- il dinamismo autocostruttivo sintetico  delle singole parti è causa formale esso stesso

Ma, poiché la Matrice è di natura essenziale, ne segue che anche le singole incarnazioni della causa formale nei propri piani dell’essere (in giallo) sono causa formale dinamica essi stessi 4  (in giallo).  E perché parte del dinamismo essenzial-esistenziale anche i singoli piani dell’essere sono enti dinamici con propri piani dell’essere (in verde).  In definitiva  anche la prassi dinamica costruttiva dei singoli piani  dell’essere della causa formale (in verde qui sotto) sono a loro volta causa formale  .

2018,MatrieéCausaFormale_html_8f5ed213c09dc391

Nel reale anche questo è perfettamente logico , la forma dell’organismo può essere solo viva. Tutta la razionalità che permea la prassi autocostruttiva  essenziale di un organismo dinamico può essere solo vitalmente operante. Ovvio.

In una parola tutta la Matrice in ogni sua parte rappresenta il dinamismo che opera la storicizzazione della causa formale.

5- La Matrice Dinontorganica Fenomenica nel suo complesso è la causa formale.
Le cause dell’organismo dinamico (attenzione al termine dinamico!) sono interne alla matrice. Tutte le cause sono necessariamente compenetrate dalla causa formale.

Possiamo concludere che, in un organismo dinamico che si autocostruisce essenzialmente, le altre cause per necessità intrinseche 5 sono operative SOLO attraverso la causa formale6. E così è nella Matrice.

Infatti, diversamente dall’ente statico e dalla metafisica statica in cui ci troviamo di fronte a due coppie di cause, due intrinseche e due estrinseche7, nell’Organismo Dinamico sono tutte intrinseche8: e così avviene  nella metafisica Realistico Dinamica e nell’unico organismo dinamico Realtà Storica   …  . Infatti poiché interne ad un organismo dinamico vivo (attenzione al temine dinamico!), le cause (formale), materiale, efficente e finale  DEVONO esser compartecipate dalla forma viva, ossia essere espresse attraverso la causa formale (o forma viva).

Avremo perciò la causa formale materiata, causa formale efficiente e causa formale finale, … anche e NECESSARIAMENTE nella Matrice Dinontorganica.

La qualità delle cause : i trascendentali dinamici

Nell’organismo dinamico tanto  le quattro cause intrinseche (o cinque se si aggiunge la prassi)  e a valore essenziale come le quattro  formalità trascendentali dinamiche analitiche + una sintetica: vale perciò la pena dare un occhiata a questo rapporto necessario.
Nella matrice questo rapporto viene espresso … ma  lo affrontiamo la prossima volta.

Prima conclusione

La Matrice Dinontorganica Fenomenica riporta correttamente e NECESSARIAMENTE la compenetrazione della Causa formale nelle altre cause e presuppone un rapporto ontologico con i trascendentali dinamici.

2018,MatrieéCausaFormale_html_3146213d42cffeff


1«Realisticamente, pertanto, il senso della storia non sarà quello dell’incarnazione dell’Assoluto, ma del servizio all’Assoluto. E metafisicamente sarà tale, al di fuori di ogni reversibilità e di ogni equivoco. Non è detto infatti che il servizio della storia nell’incarnazione dell’Assoluto, senza avvedersene,[i] zione, realisticamente o cristianamente già consumatasi nell’Incarnazione del Verbo; ma sarà quello di collaborazione alla divinizzazione dell’uomo, operata da esso. Riporre il senso della storia nell’incarnazione dell’Assoluto, senza avvedersene è ricadere nell’equivoco storicista, nel senso peggiorativo del termine, che è quello immanentista.»
Tommaso Demaria,3 LA REALTA’ STORICA COME SUPERORGANISMO DINAMICO,Costruire Bologna 1975 , Il Essenza superorganico-dinamica cristiana , § 8 – Supremazia del SD formale n°/p. 83 .
2«Le forme dell’ente dinamico quindi, distinguendosi in forme contingenti e fenomeniche, e in forme necessarie trascendentali, danno luogo alla distinzione già accennata, tra dialettica delle forme e dialettica realistico-dinamica trascendentale.» Tommaso Demaria,5 SINTESI SOCIALE CRISTIANA,Quaderni di Cultura e Formazione Sociale a cura dell’Istituto di Scienze Sociali del Pontificio Aten Torino 1957 [parte settima dialettica e prassi, XXX Analisi della dialettica realistico – dinamica , § 3- Mediazione dialettica delle forme. n°/p. 355 ].
3«La sinteticità e il dinamismo, che abbiamo affermato come caratteri essenziali della realtà sociale, restano tali, e a maggior ragione, anche per la realtà umana esistenziale e l’ente dinamico universale e concreto. È la dinamicità, che concretandosi nell’essenza esistenzialmente diveniente dell’ente dinamico, origina l’universalità, l’unità, la sinteticità, la concretezza dell’EDUC, nonché i suoi cinque trascendentali dinamici, i quali, in tanto hanno ragion d essere, in quanto si riferiscono al divenire essenziale ed attivistico di esso.» Tommaso Demaria, 5 SINTESI SOCIALE CRISTIANA,Quaderni di Cultura e Formazione Sociale a cura dell’Istituto di Scienze Sociali del Pontificio Aten Torino 1957 [parte seconda interpretazione della realtà sociale, V Trascendentali dinamici e realtà sociale, § 1- Divenire empirico e metafisico. n°/p. 55 .
4«La realtà sociale è realtà dinamica. La sintesi sociale cristiana che l’interpreta è sintesi dinamica. Le sue cause pertanto non possono essere viste nel loro giusto senso, se non dinamicamente, ossia come parte dell’ente dinamico, come componenti della sua sintesi dinamica, e come dinamiche esse stesse.» Tommaso Demaria,5 SINTESI SOCIALE CRISTIANA,Quaderni di Cultura e Formazione Sociale a cura dell’Istituto di Scienze Sociali del Pontificio Aten Torino 1957 [parte quinta approfondimento della realtà sociale,[ [ XIX Completamento del panorama [ , § 1- Considerazione dinamica delle cause. n°/p. 225 ].
5«Come ultima osservazione sulle cause dell’ente dinamico, facciamo presente ch’esse sono tutte cause essenziali di esso, e cioè costitutive della sua essenza. Per[48] questo, anche intrinseche evidentemente.» Tommaso Demaria,Realismo Dinamico,Istituto Internazionale Superiore di Pedagogia e Scienze Religiose 1963 [Realtà Storica come ente dinamico,[ [ II FORMA DELL’ENTE DINAMICO UNIVERSALE E CONCRETO E QUATTRO CAUSE DI ESSO [ , § 7 SINTESI delle QUATTRO CAUSE n°/p. 52 http://www.organismodinamico.it/wp-content/uploads/2018/06/2018realismoDinamico2.pdf].
6«Come dunque orientarci nella questione?… Il filo ci viene offerto dalla stessa forma, proprio per merito della sua supremazia. E logicamente, poiché si tratta non già di una qualche sua preminenza sul piano dei valori, ma di una autentica sua supremazia ontico-metafisica, che la pone in grado di dominare l’essere, e dunque anche le cause dell’essere. In base a questa sua supremazia, noi potremo stabilire le singole cause dell’essere che c’interessa, ragionando nel modo seguente: come è SD totale cristiano ciò che viene investito dalla sua forma superorganico-dinamica, così sarà causa di esso ciò che viene investito da tale forma, secondo la rispettiva funzione causale. Ma è l’intero SD totale che viene dinamicamente investito dalla forma. E dunque le singole cause andranno ricercate nello stesso SD totale, in quanto investito dalla forma, tenendo conto delle loro rispettive funzioni.» Tommaso Demaria,3 LA REALTA’ STORICA COME SUPERORGANISMO DINAMICO,Costruire Bologna 1975 [,[ [ Il Essenza superorganico-dinamica cristiana [ , § 9 – Le quattro cause e la prassi n°/p. 85 ].
7« Nell’esame dell’ente statico, le quattro cause dell’ente si distribuivano in queste due coppie: causa efficiente, e causa finale; causa materiale, e causa formale. La prima coppia (causa efficiente, e finale) era la coppia delle cause estrinseche dell’ente; la seconda coppia (causa materiale, e formale) era la coppia delle cause intrinseche.» Tommaso Demaria,5 SINTESI SOCIALE CRISTIANA,Quaderni di Cultura e Formazione Sociale a cura dell’Istituto di Scienze Sociali del Pontificio Aten Torino 1957 [parte quinta approfondimento della realtà sociale,[ [ XVII Analisi della realtà sociale [ , § 6 – Intrinsecità delle quattro cause. n°/p. 209-210 ].
8Come già sappiamo, le quattro cause dell’essere (efficiente, materiale, formale e finale) si risolvono tutte in principi costitutivi intrinseci per l’ente dinamico, e dunque per l’EDUC e tanto più per il SD, nel quale si consuma la dialettica realistico-dinamica. Le quattro cause suddette dovranno quindi trovarsi tutte dentro il SD, come principi intrinseci costitutivi di esso. Evidentemente, ci si troveranno come cause dinamiche, obbedendo alla loro natura di cause dinamiche, almeno in parte già da noi esplicitata parlando dell’EDUC.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *